1. Startseite
  2. Investieren
  3. Aktien
  4. Italien
  5. BIT
  6. Saes Getters Risp Nc (SGR)
  7. Finanzwerte

Bilancio - Dati Fondamentali Saes Getters

Company name:Saes Getters
Description:
Saes Getters è il leader mondiale nella produzione di getter (affinatori chimici per il vuoto) utilizzati in gran parte nelle applicazioni scientifiche e tecniche dove sono richiesti livelli di impurezze estremamente bassi in aria, gas, liquidi, solidi e vuoto. Saes è presente nel campo dei materiali avanzati quali cristalli ottici, leghe a memoria di forma, metallorganici e getter per MEMS. La struttura è suddivisa in quattro divisioni: Metallurgy. Vacuum Technology, Medical, Specialty Chemicals e Advanced Packaging.
CEO:Giulio CanaleWWW Address:www.saesgetters.com
Chairman:Massimo della PortaTelephone:02 931781
Address:Viale Italia, 77Fax:02 93178250
Stadt:LainateEmail:investor_relations@saes-group.com
land:ItaliaISIN:IT0001029492
Postleitzahl:20045
 Price Price Change [%] Bid Offer Volume Hoch Low
 23,5 0,55 [2,4%] 23,5 23,65 2.802 23,6 23
 Eröffn. Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 23,05 22,95 344.776.725 14.671.350 23,30 2,01 19,82-28,05
(at previous day's close)
Yesterday's Close22,95
Market Cap.336.707.483
Shares In Issue14.671.350
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue7.378.619
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHochLow
1 Woche24,3022,80
4 Wochen25,5022,80
12 Wochen28,0522,80
1 Jahr28,0519,82
3 Jahre33,4514,12
5 Jahre33,4511,14

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Sales and Services Revenue85.88589.099168.703182.352
EBITDA13.21116.33927.00336.218
EBIT7.54411.14316.27426.772
Group Result4.1894384.78719.837
Net Result4.1894384.78719.837
Cash Flow----
Total Net Assets238.723243.988238.162252.530
Net Financial Position-52.804-34.641-38.394-19.406
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2019 - Brillanti risultati per Saes Getters nel primo semestre 2019, anche se a livello di utile netto ovviamente non è più presente la significativa plusvalenza derivante dalla cessione del business della purificazione dei gas.
I ricavi sono passati da 75,7 a 88,5 milioni (+16,9%); l’effetto cambi ha contribuito positivamente per il 5,7%, ma anche non tenendone conto la crescita organica dei ricavi è stata dell’11,2%, trainata dalle Business Unit Industrial (+18,7% a 42,2 milioni, e +14,1% su base organica) e Medical (Nitinol per dispositivi medicali: +20,7% a 41,3 milioni, e +12,8% su base organica).
Per contro i ricavi della Business Unit Packaging sono scesi del 15,7% a 5 milioni (sono tutti denominati in euro) a seguito della razionalizzazione del portafoglio prodotti, finalizzata a ridurre l’incidenza dei prodotti metallizzati rispetto a quelli laccati (contraddistinti da maggiore marginalità).
Nella Business Unit Industrial i prodotti trainanti sono stati soprattutto i dispositivi elettronici, le leghe a memoria di forma per applicazioni industriali e i catodi e materiali per la dissipazione del calore per tubi elettronici e laser.
Bene anche i prodotti destinati ai sistemi di diagnostica medica.
Per quanto riguarda l’andamento delle vendite per area geografica, vi è stato un incremento del 26,9% (a 51,9 milioni) in Nord America e un balzo da 5,4 a 11,3 milioni in Cina, mentre sono risultati in flessione tutti gli altri mercati: l’Italia del 24,6% a 1,7 milioni, il resto d’Europa del 10,9% a 17,4 milioni, il Giappone del 19,3% a 2,6 milioni, la Corea del Sud dell’8,1% a 0,6 milioni e gli altri Paesi asiatici del 28,9% a 2,1 milioni.
Il resto del mondo ha visto un incremento del 15,3% a 0,9 milioni.
Includendo anche la quota parte dei ricavi delle joint-venture i ricavi del gruppo avrebbero raggiunto 94,2 milioni (+15,4%) grazie alla joint-venture Saes Rial Vacuum Srl, in parte compensata dalla flessione delle vendite di Actuator Solutions.
Il costo del venduto è salito in misura lievemente superiore al fatturato, passando da 43,2 a 50,7 milioni (+17,2%); ne è comunque derivato un utile lordo industriale in aumento del 16,4% a 37,8 milioni.
Quello della Business Unit Industrial è aumentato del 19,5% a 17,4 milioni, quello della Business Unit Medical è salito del 13,5% a 16,5 milioni e quello della Business Unit Packaging è diminuito del 16,7% a 0,5 milioni.
I costi operativi sono saliti in misura decisamente inferiore al giro d’affari: in particolare le spese generali e amministrative sono aumentate del 5,8% a circa 15 milioni, quelle di ricerca e sviluppo dell’1,3% a 5,5 milioni e le spese di vendita del 3,2% a 6,3 milioni.
Nel primo semestre 2018 il gruppo aveva beneficiato di 1,1 milioni di contributi a fondo perduto concessi dallo Stato del Connecticut a Memry Corporation, e nel primo semestre 2019 ha ottenuto 2,3 milioni dalla cessione alla joint-venture Flexterra Inc.
dei brevetti in ambito OLET di proprietà di E.T.C.
Srl in liquidazione.
Così l’ebit è balzato da 7,9 a 13,4 milioni (+70,2%); quello della Business Unit Industrial è aumentato del 47,5% a 12,7 milioni e quello della Business Unit Medical del 3,7% a 12 milioni, mentre la Business Unit Packaging ha evidenziato una perdita operativa stabile a 1,3 milioni.
L’ebitda del gruppo è passato da 11,7 a 18 milioni (+53,7%).
Il saldo della gestione finanziaria è poi passato da un valore negativo per 1 milione a uno positivo per 1,7 milioni; al 30/6/2019 il gruppo disponeva di una liquidità netta di 105,2 milioni a fronte di 223,3 milioni a fine 2018, e oltre al peggioramento determinato dall’adozione del principio contabile IFRS 16 (per soli 3,4 milioni) la diminuzione della liquidità è stata soprattutto determinata dall’esborso di 93,4 milioni per l’OPA volontaria parziale su 3,9 milioni di azioni proprie, oltre al pagamento di un monte dividendi di 16,6 milioni e al saldo dell’acquisto dell’immobile di Memry Corporation per 4,9 milioni.
Così l’utile ante imposte è balzato da 6,9 a 15,2 milioni; le imposte sono ammontate a 6,2 milioni (tax rate in diminuzione dal 60,6% al 41%).
Ma, come si è detto, nel primo semestre 2018 il risultato da attività cedute ammontava a ben 239,9 milioni, contro soli 0,2 milioni nel primo semestre 2019.
L’utile netto è così passato da 242,6 a 9,1 milioni (-96,2%).
Ma l’utile delle attività operative, esclusa la citata plusvalenza, nel primo semestre 2018 ammontava a soli 2,7 milioni.
RISULTATI 2018 – Ricavi e margini in crescita per Saes Getters nell’esercizio 2018, che ha beneficiato di significativi proventi derivanti dalla cessione del business della purificazione gas.
Il giro d’affari è passato da 147,1 a 160,3 milioni (+9%), in presenza di una crescita organica del 12,3% trainata dalla ripresa degli investimenti nel comparto sicurezza e difesa, dalle maggiori vendite nel business delle pompe da vuoto, nel segmento del Nitinol per dispositivi medicali e nelle SMA per applicazioni industriali (in particolare luxury goods e automotive).
L’effetto cambi, riferito soprattutto al dollaro, è stato negativo per il 3,4%.
Se si fosse considerata anche la quota parte dei ricavi delle joint-venture il giro d’affari sarebbe salito del 7% a 172,2 milioni.
Il costo del venduto è aumentato in misura inferiore ai ricavi (6% a 90 milioni), e pertanto l’utile lordo industriale è passato da 62,2 a 70,3 milioni (+12,9%).
Le spese generali e amministrative sono salite del 13,4% a 32,5 milioni e quelle di vendita del 6,5% a 12,5 milioni, mentre le spese di ricerca e sviluppo sono diminuite del 14,1% a circa 11 milioni.
I dipendenti sono passati da 1.073 a 933 unità.
Ne è complessivamente derivato un ebit in forte aumento (da 9,1 a 15,1 milioni, +65,7%).
Anche l’ebitda è salito del 43,5% a 26,3 milioni.
Va sottolineato che nell’esercizio 2018 sono stati sostenuti oneri di ristrutturazione per 2,7 milioni riferiti alla riduzione dell’organico di staff presso la capogruppo a seguito della cessione del business della purificazione gas.
Inoltre è stata effettuata una svalutazione da impairment test sull’avviamento derivante dall’acquisizione di Saes Coated Films per 2,4 milioni, oltre al write-off di altri asset materiali e immateriali per 0,7 milioni.
Non considerando tali oneri non ricorrenti, l’ebit avrebbe raggiunto 20,8 milioni.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è decisamente migliorato, scendendo da 4,1 a 1,2 milioni; del resto al 31/12/2018 il gruppo, grazie alla cessione del business purificazione gas, disponeva di una liquidità netta di 123,4 milioni contro un indebitamento finanziario netto di 25,3 milioni a fine 2017.
Nel 2018 sono però state effettuate svalutazioni di crediti finanziari per 9,3 milioni e di partecipazioni per 4,3 milioni.
L’utile ante imposte è così sceso da circa 5 a 0,3 milioni (-94,2%) e, dopo imposte passate da 17,6 a circa 8 milioni (il 2017 era stato contraddistinto da un onere fiscale non ricorrente per 10,8 milioni), la perdita delle attività in funzionamento si sarebbe ridotta del 39,3% a 7,7 milioni.
Come si è detto il 2018 ha beneficiato di proventi netti da attività in cessione per 240 milioni, mentre quelli del 2017 erano ammontati a 26,5 milioni (relativi al business della purificazione gas); ne è così derivato un utile netto complessivo balzato da 13,9 a 232,3 milioni.
Il dividendo ammonta a 0,7 euro per azione ordinaria e a 0,855175 euro per azione di risparmio (quest’ultimo comprensivo sia del riconoscimento integrale del dividendo privilegiato per l’esercizio 2017, sia delle maggiorazioni di 0,016626 e 0,138549 quale riconoscimento integrale del dividendo privilegiato per l’esercizio 2018), in pagamento dal 2 maggio 2019.
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Avviamento36.47538.53335.41738.416
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali83.48878.02178.76875.510
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze32.47831.84530.01225.547
Crediti Commerciali25.57922.87319.45321.755
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

431.183428.039424.785442.567
Capitale Sociale12.22012.22012.22012.220
Azioni Proprie----
Riserve222.314231.330221.155220.473
Utile (Perdite) d'Esercizio4.1894384.78719.837

Patrimonio Netto di Gruppo

238.723243.988238.162252.530
Patrimonio netto di Terzi----

Patrimonio netto Complessivo

238.723243.988238.162252.530
Debiti Finanziari a Lungo Termine97.302100.19799.067103.434
Fondo TFR e altri fondi del personale8.85310.4808.0059.516
Fondo per rischi e oneri1.0898499911.001
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine50.20035.79340.67835.386
Debiti Commerciali12.60511.89611.42415.694
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

431.183428.039424.785442.567
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle vendite e delle prestazioni----
Altri ricavi----

Totale ricavi

85.88589.099168.703182.352
Costo del venduto50.50550.87698.590103.979
Utile lordo industriale35.38038.22370.11378.373
Spese generali e amministrative15.99315.36831.72129.306
Spese di ricerca e sviluppo5.6655.28310.42111.052
Spese di vendita6.0755.67511.04513.033
Altri ricavi (costi) operativi netti-103-754-6521.790
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime----
Costo del personale----
Costi per servizi----
Altri costi operativi----
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA----
Ammortamenti----
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni----
EBIT7.54411.14316.27426.772

Saldo gestione finanziaria

1.290-7.186-3.4244.724
a) Proventi Finanziari2.9721.6042.9048.071
b) Oneri Finanziari1.6637.8774.1471.486
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-19-913-2.181-1.861
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)-174-187-3.556-1.569

Risultato prima delle imposte

8.6603.7709.29429.927
Imposte sul reddito4.4713.3324.50710.242
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

4.1894384.78719.837
Risultato di pertinenza di terzi----
Risultato di pertinenza del Gruppo4.1894384.78719.837
Kürzlich von Ihnen besucht
BIT
SGR
Saes Gette..
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.

Der Markt LS (Lang&Schwarz) wird als Realtime Indikation kostenlos angezeigt und bietet Ihnen außerbörsliche Realtime Aktienkurse in der Zeit von Mo-Fr 08:00 bis 23:00, Samstags 10:00 bis 13:00 und Sonntags an.
NYSE und AMEX Kurse sind um mindestens 20 Minuten zeitverzögert.
Alle weiteren Kurse sind um mindestens 15 Minuten zeitverzögert, sofern nicht anders angegeben.

Durch das Benutzen des ADVFN Angebotes akzeptieren Sie folgende Allgemeine Geschäftsbedingungen

P: V:de D:20220120 11:58:26