1. Startseite
  2. Investieren
  3. Aktien
  4. Italien
  5. BIT
  6. Eni (ENI)
  7. Finanzwerte

Bilancio - Dati Fondamentali Eni

Company name:Eni
Description:
Eni è un gruppo integrato che opera in tutta la filiera dell’energia attivo nelle attività di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale, oltre alla generazione e commercializzazione di energia elettrica, alla petrolchimica e all'ingegneria e costruzioni. L’attività del gruppo, presente in 68 Paesi nei cinque continenti, si articola nei seguenti settori di attività: Exploration e Production, Global Gas e LNG Portfolio, Refining e Marketing e Chimica, Eni Gas e luce Power Renewables. Attraverso la divisione Exploration e Production (EeP) svolge attività di ricerca, esplorazione e produzione di idrocarburi (la commercializzazione è svolta dal settore raffinazione e marketing). Attraverso la divisione Global Gas e LNG Portfolio, Eni è presente nell'approvvigionamento, trasporto, rigassificazione, distribuzione e vendita di gas naturale e nel trasporto di idrocarburi liquidi via mare e per mezzo di oleodotti. All'interno della divisione Gas e Power, l'attività di generazione di energia elettrica è svolta presso i siti di Ferrera Erbognone, Ravenna, Mantova, Brindisi, Ferrara e Bolgiano. Il settore Refining e Marketing e Chimica, per il quale è leader in Italia, comprende il Midstream, che riguarda la raffinazione con le nuove bioraffinerie e la chimica con le soluzioni per la chimica verde e il Downstream, che abbraccia le attività retail dalle benzine. Nella distribuzione di prodotti petroliferi è leader nel mercato italiano e vanta importanti posizioni in vari Paesi del resto d'Europa. Nella Chimica opera tramite Versalis (ex Polimeri Europa), presente nei settori della petrolchimica di base, stirenici ed elastomeri e polietilene. Il gruppo Eni attraverso Saipem opera a servizio dell’industria oil e gas nelle attività di Ingegneria e Costruzioni e di perforazioni sia offshore sia onshore. Il settore Eni Gas e luce Power Renewables si occupa del retail Gas e Power e del business di generazione e vendita di energia elettrica da impianti termoelettrici e da fonti rinnovabili.
CEO:Claudio DescalziWWW Address:www.eni.com
Chairman:Lucia CalvosaTelephone:06 59821
Address:Piazzale Enrico Mattei, 1Fax:06 59822141
Stadt:RomaEmail:investor.relations@eni.com
land:ItaliaISIN:IT0003132476
Postleitzahl:00144
 Price Price Change [%] Bid Offer Volume Hoch Low
 13,106 -0,184 [-1,38%] 13,078 13,082 19.064.261 13,206 12,966
 Eröffn. Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 13,14 13,29 47.254.926.078 3.605.594.848 13,09 -23,08 8,16-13,47
(at previous day's close)
Yesterday's Close13,29
Market Cap.47.918.355.530
Shares In Issue3.605.594.848
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHochLow
1 Woche13,4712,97
4 Wochen13,4712,10
12 Wochen13,4711,45
1 Jahr13,478,16
3 Jahre16,065,73
5 Jahre16,895,73

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Sales and Services Revenue30.788.00022.030.00043.987.00069.881.000
EBITDA7.877.0003.389.0008.307.00016.739.000
EBIT3.857.000-3.775.000-3.275.0006.432.000
Group Result1.103.000-7.335.000-8.635.000148.000
Net Result1.112.000-7.332.000-8.628.000155.000
Cash Flow----
Total Net Assets40.580.00038.839.00037.493.00047.900.000
Net Financial Position-15.277.000-19.891.000-16.586.000-17.125.000
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 - Prosegue il trend molto positivo di ENI nel primo semestre 2021.
I ricavi caratteristici sono balzati del 39,8% a 30.788 milioni, in presenza di un prezzo medio del Brent anch’esso balzato del 63% (da 39,73 a 64,86 $ al barile), e di un cambio medio euro/$ passato da 1,102 a 1,205.
Dopo altri ricavi e proventi in aumento da 460 a 651 milioni i ricavi complessivi hanno raggiunto 31.439 milioni (+39,8%).
I costi per consumi di materie prime sono balzati del 47,1% a 15.690 milioni, ma per contro il costo del personale è sceso del 3,2% a 1.493 milioni (in presenza del resto di un numero di dipendenti passato da 32.177 a 31.436 unità), ed i costi per servizi si sono attestati a 5.153 milioni (+0,7%).
Gli altri costi operativi sono poi diminuiti dell’8,9% a 1.274 milioni e soprattutto il gruppo non ha più risentito degli altri oneri netti per 373 milioni che avevano interessato il primo semestre 2020.
Pertanto l’ebitda è più che raddoppiato, balzando da 3.389 a 7.877 milioni.
Gli ammortamenti sono scesi da 3.857 a 3.322 milioni ma, soprattutto, le svalutazioni di crediti sono passate da 211 a 67 milioni e soprattutto quelle di attività materiali e immateriali da 3.096 a 631 milioni.
Si è così passati da una perdita operativa di 3.775 milioni a un utile operativo di 3.857 milioni; l’ebit adjusted è poi balzato da 873 a 3.366 milioni.
A livello di ebit adjusted, il contributo del settore Esplorazione e Produzione è salito da 230 a 3.219 milioni, quello del Global Gas and LNG Portfolio è invece passato da un valore positivo per 363 milioni a uno negativo per 6 milioni (effetto delle ottimizzazioni di portafoglio una tantum del 2020 e della contrazione dello spread PSV-TTF), e quello del Refining, Marketing e Chimica è sceso del 21% a 70 milioni.
Il comparto ENI Gas e Luce, Power e Renewables ha visto salire l’ebit adjusted del 12% a 310 milioni grazie alle performance del business extracommodity, all’acquisizione di Evolvere nel comparto fotovoltaico, all’incremento nel numero dei clienti e al miglioramento del trend di incasso delle fatture.
Gli special item a livello di utile operativo sono ammontati a oneri netti per 324 milioni, con proventi netti per 446 milioni nell’Esplorazione e Produzione (ripese di valore nette per giacimenti gas in Italia e altri asset in Turkmenistan, Libia, Algeria, Nigeria, Timor Est e USA e una plusvalenza da cessione di un asset marginale in Nigeria), oneri per 234 milioni nel Global Gas and LNG Portfolio per effetto della componente valutativa dei derivati da commodity privi dei requisiti per l’hedge accounting o vendite a termine di gas di portafoglio per cui non è prevista la own use exemption, oneri per 1.017 milioni nel Refining, Marketing e Chimica (di cui 900 riferiti alla svalutazione del valore di libro residuo delle raffinerie Italia e una joint operation in Europa per il deterioramento del flussi di cassa attesi in relazione al peggioramento dello scenario SERM), e proventi per 518 milioni nel comparto ENI Gas e Luce, Power e Renewables essenzialmente riferiti alla componente valutativa dei derivati su commodity privi del requisito dell’hedge accounting.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è notevolmente migliorato, scendendo da 1.930 a 950 milioni, in presenza al 30/6/2021 di un indebitamento finanziario netto in diminuzione a 15.277 milioni contro i 16.586 milioni di fine 2020.
Il flusso di cassa netto da attività operative (ante capitale circolante al costo di rimpiazzo) è stato di 4,76 miliardi (1,82 miliardi nel primo semestre 2020), e gli investimenti netti del periodo sono ammontati a 2,91 miliardi (stesso ammontare del primo semestre 2020).
Da una perdita ante imposte di 5.680 milioni si è passati a un utile ante imposte di 2.957 milioni; dopo imposte passate da 1.652 a 1.845 milioni (tax rate del 62,4% nel primo semestre 2021), si è passati da una perdita netta di 7.335 milioni a un utile netto di 1.103 milioni.
A livello rettificato si sarebbe passati da una perdita netta di 655 milioni a un utile netto di 1.199 milioni.
RISULTATI 2020 - Come ci si poteva attendere, l’intero esercizio 2020 del gruppo ENI è stato fortemente penalizzato dalla crisi economica dovuta agli effetti della pandemia da Covid-19 e dal crollo del prezzo del petrolio.
I ricavi caratteristici sono infatti diminuiti del 37,1% a 43.987 milioni, in presenza di un prezzo medio del Brent sceso del 35,2% (da 64,3 a 41,67 $ al barile), ma anche di un cambio medio euro/$ passato da 1,119 a 1,142, sicché il prezzo del Brent è passato da 57,44 a 36,49 euro (-36,5%).
In tale ambito, i ricavi (ante elisioni infragruppo) del comparto Esplorazione e Produzione sono diminuiti del 42,3% a 13.590 milioni, quelli del Global Gas and LNG Portfolio del 40,1% a 7.051 milioni, quelli del Refining and Marketing e Chimica del 40,2% a 25.340 milioni, quelli di EGL, Power and Renewables del 10,8% a 7.536 milioni e quelli Corporate e altre attività del 7% a 1.559 milioni.
Gli altri ricavi sono diminuiti anch’essi del 17,2% a 960 milioni.
I costi per acquisti di materie prime sono diminuiti in misura superiore ai ricavi (-41% a 21.299 milioni), mentre il costo del lavoro si è attestato a 2.863 milioni (-4,4%), in presenza di un numero di dipendenti passato da 32.053 a 31.495 unità.
I costi per servizi sono diminuiti del 16,2% a 9.710 milioni e gli altri costi operativi del 24,1% a 2.768 milioni.
Nel complesso l’ebitda si è dimezzato, scendendo da 16.739 a 8.307 milioni (-50,4%).
Gli ammortamenti sono diminuiti da 8.106 a 7.304 milioni, ma gli accantonamenti e svalutazioni sono più che raddoppiati da 2.201 a 4.278 milioni, in relazione a svalutazioni di attività non correnti per ben 3.183 milioni (2.188 milioni nel 2019), riferite principalmente ad asset Oil and Gas e impianti di raffinazione in funzione della revisione dello scenario dei prezzi/margini degli idrocarburi, oltre all’adeguamento del valore contabile del magazzino ai valori correnti e la svalutazione dei crediti d’imposta per 0,8 miliardi.
Pertanto da un utile operativo di 6.432 milioni si è passati a una perdita operativa di 3.275 milioni.
Gli oneri finanziari netti del gruppo sono saliti da 632 a 895 milioni, pur in presenza al 31/12/2020 di un indebitamento finanziario netto in diminuzione a 16.586 milioni contro gli 17.125 milioni di fine 2019.
Non considerando l’IFRS 16 il debito netto sarebbe ammontato a 11.568 milioni, rispetto a 11.477 milioni a fine 2019.
Il flusso di cassa netto da attività operative è stato di 4.822 milioni, a fronte di 12.392 milioni nel 2019, e gli investimenti del periodo sono ammontati a 4.970 milioni (in significativa diminuzione rispetto ai 7.734 milioni del 2019, grazie ai tagli attivati con la revisione del piano industriale 2020 – 2021 in risposta alla crisi del Covid-19; in particolare è stato effettuato il “re-phasing” di alcuni progetti nel settore Esplorazione e Produzione che potranno essere riproposti in futuro con la normalizzazione dello scenario ed è stato modificato il profilo di crescita delle produzioni).
Oltre a questo sono state evidenziate perdite nette su partecipazioni per 1.808 milioni (proventi netti per 54 milioni nel 2019), di cui 1.111 riferiti a Var Energi (svalutazioni di proprietà Oil and Gas per la revisione dello scenario petrolifero e dei profili di produzione), 124 all’allineamento ai valori correnti del magazzino materie prime e prodotti di ADNOC Refining e 252 a Saipem.
Si è così passati da un utile ante imposte di 5.746 milioni a una perdita ante imposte di 5.978 milioni; dopo imposte per 2.650 milioni (5.591 milioni nel 2019, con un tax rate del 97,3%), la perdita netta è ammontata a 8.635 milioni, a fronte di un utile netto di 148 milioni al 31/12/2019.
E’ stato confermato un dividendo complessivo per l’esercizio 2020 pari a 0,36 euro, di cui 0,12 pagati a titolo di acconto il 23 settembre 2020 e 0,24 a titolo di saldo in pagamento dal 26 maggio 2021.
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Avviamento--1.297.0001.265.000
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali59.926.00064.804.00058.586.00067.541.000
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze4.593.0004.158.0003.893.0004.734.000
Crediti Commerciali13.580.00010.700.00010.926.00012.873.000
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

119.989.000115.085.000109.648.000123.440.000
Capitale Sociale4.005.0004.005.0004.005.0004.005.000
Azioni Proprie581.000581.000581.000981.000
Riserve35.969.00042.678.00042.626.00044.667.000
Utile (Perdite) d'Esercizio1.103.000-7.335.000-8.635.000148.000

Patrimonio Netto di Gruppo

40.496.00038.767.00037.415.00047.839.000
Patrimonio netto di Terzi84.00072.00078.00061.000

Patrimonio netto Complessivo

40.580.00038.839.00037.493.00047.900.000
Debiti Finanziari a Lungo Termine25.402.00027.469.00026.064.00023.669.000
Fondo TFR e altri fondi del personale1.226.0001.152.0001.201.0001.136.000
Fondo per rischi e oneri12.733.00013.738.00013.438.00014.106.000
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine6.558.0005.561.0005.640.0006.497.000
Debiti Commerciali14.302.00012.525.0008.679.00010.480.000
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

119.989.000115.085.000109.648.000123.440.000
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle vendite e delle prestazioni30.788.00022.030.00043.987.00069.881.000
Altri ricavi651.000460.000960.0001.160.000

Totale ricavi

31.439.00022.490.00044.947.00071.041.000
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime15.690.00010.669.00021.299.00036.070.000
Costo del personale1.493.0001.542.0002.863.0002.996.000
Costi per servizi5.153.0005.118.0009.710.00011.589.000
Altri costi operativi1.274.0001.399.0002.768.0003.647.000
Altri proventi non ricorrenti48.000-373.000--
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA7.877.0003.389.0008.307.00016.739.000
Ammortamenti3.322.0003.857.0007.304.0008.106.000
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni631.0003.096.0004.278.0002.201.000
EBIT3.857.000-3.775.000-3.275.0006.432.000

Saldo gestione finanziaria

-950.000-1.930.000-895.000-632.000
a) Proventi Finanziari1.850.0002.146.0003.531.0003.087.000
b) Oneri Finanziari2.105.0002.596.0004.958.0004.079.000
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-695.000-1.480.000532.000360.000
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)50.00025.000-1.808.000-54.000

Risultato prima delle imposte

2.957.000-5.680.000-5.978.0005.746.000
Imposte sul reddito1.845.0001.652.0002.650.0005.591.000
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

1.112.000-7.332.000-8.628.000155.000
Risultato di pertinenza di terzi9.0003.0007.0007.000
Risultato di pertinenza del Gruppo1.103.000-7.335.000-8.635.000148.000
Kürzlich von Ihnen besucht
BIT
ENI
Eni
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.

Der Markt LS (Lang&Schwarz) wird als Realtime Indikation kostenlos angezeigt und bietet Ihnen außerbörsliche Realtime Aktienkurse in der Zeit von Mo-Fr 08:00 bis 23:00, Samstags 10:00 bis 13:00 und Sonntags an.
NYSE und AMEX Kurse sind um mindestens 20 Minuten zeitverzögert.
Alle weiteren Kurse sind um mindestens 15 Minuten zeitverzögert, sofern nicht anders angegeben.

Durch das Benutzen des ADVFN Angebotes akzeptieren Sie folgende Allgemeine Geschäftsbedingungen

P: V:de D:20220122 17:50:57