Bilancio - Dati Fondamentali The Italian Sea Group

Company name:The Italian Sea Group
Description:
The Italian Sea Group è attiva nel business della nautica di lusso, in particolare nella costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri. La divisione Shipbuilding opera tramite due brand: Admiral (yacht oltre i 40 metri) e Tecnomar (yacht da 20 a 50 metri). La divisione NCA Refit gestisce il servizio di riparazioni e manutenzioni di yacht e megayacht di lunghezza superiore a 60 metri.
CEO:Giovanni CostantinoWWW Address:www.theitalianseagroup.com
Chairman:Filippo MenchelliTelephone:0585 5062
Address:Viale C. Colombo, 4 BisFax:0585 506250
Stadt:Marina Di CarraraEmail:investor.relations@admiraltecnomar.com
land:ItaliaISIN:IT0005439085
Postleitzahl:54033
 Price Price Change [%] Bid Offer Volume Hoch Low
 6,55 0,05 [0,77%] 6,52 6,55 65.304 6,69 6,52
 Eröffn. Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 6,59 6,5 347.150.000 53.000.000 6,59 15,5 5,00-7,59
(at previous day's close)
Yesterday's Close6,5
Market Cap.344.500.000
Shares In Issue53.000.000
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHochLow
1 Woche6,706,43
4 Wochen7,316,30
12 Wochen7,595,68
1 Jahr7,595,00
3 Jahre7,595,00
5 Jahre7,595,00

31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Sales and Services Revenue112.95199.240--
EBITDA14.5377.652--
EBIT9.7733.001--
Group Result6.235430--
Net Result6.235430--
Cash Flow----
Total Net Assets40.22034.096--
Net Financial Position-8.263-15.794--
Risultati 2020 - The Italian Sea Group, che ha esordito al MTA l’8 giugno 2021, è fra i principali operatori italiani nel settore della nautica di lusso (costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri) con i brand Admiral e Tecnomar.
Nel 2020 ha conseguito risultati molto brillanti, soprattutto in termini di margini reddituali.
I ricavi caratteristici sono saliti del 13,8%, passando da 99,2 a circa 113 milioni; tale incremento è dovuto esclusivamente all’attività di Shipbuilding (+28% a 98,5 milioni), mentre l’attività di refit ha visto scendere il fatturato del 36% a 14,4 milioni.
Quanto agli yacht prodotti, vi è stato un balzo del 45% a circa 78 milioni delle vendite di quelli oltre i 50 metri e quelli fino a 20 metri sono passati da 80.000 euro a 3,3 milioni, mentre sono diminuite le vendite dei prodotti dai 30 ai 50 metri (-28% a 14,2 milioni) e degli yacht di altra categoria (-12% a 3 milioni).
Il brand principale Admiral ha visto una crescita del fatturato del 12% a 78,6 milioni e il brand Tecnomar è balzato da 3,3 a 16,9 milioni.
Con riferimento alle aree geografiche, vi sono stati ricavi nelle Americhe (1 milione, da progetto “Tecnomar for Lamborghini”); nell’area APAC sono più che raddoppiati da 25,2 a 51,3 milioni, mentre in Europa e Russia sono scesi dell’11% a 46,2 milioni (in Italia però vi è stato un incremento da 3,2 a 3,9 milioni).
Nella divisione refit, che ha risentito della pandemia per blocco temporaneo dei cantieri, nelle Americhe vi è stata una contrazione del 62% a 4,7 milioni e in Europa e Russia del 19% a 3,9 milioni (ma l’Italia è balzata da 584.000 euro a 1,4 milioni), mentre l’area APAC è cresciuta dell’11% a 5,8 milioni.
Per lo più il refit ha riguardato imbarcazioni fra 50 e 70 metri (64,3% del totale) e yacht a motore (74,1% del totale).
Gli altri proventi sono poi balzati del 58,5% a 6,1 milioni per effetto di risarcimenti assicurativi passati da 1,9 a 4,1 milioni.
I costi per consumi di materie prime sono scesi del 4,7% a 26,4 milioni, mentre il costo del personale è aumentato del 16,6% a circa 17 milioni (in presenza di un numero medio di dipendenti passato da 247 a 308 unità).
I costi per servizi sono saliti del 23,2% a 57,1 milioni, per lo più per maggiori lavorazioni esterne e consulenze tecniche, ed anche gli altri costi operativi, sebbene meno significativi, sono balzati del 40,1% a 4,1 milioni.
Nel complesso l’ebitda è quasi raddoppiato, balzando da 7,7 a 14,5 milioni (+90%); e dopo ammortamenti quasi invariati a 4,8 milioni, l’ebit è balzato da 3 a circa 9,8 milioni.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è lievemente peggiorato (da 1,8 a circa 2 milioni), in presenza però al 31/12/2020 di un indebitamento finanziario netto pari a 8,3 milioni, in forte riduzione rispetto ai 15,8 milioni di fine 2019.
L’utile ante imposte è così passato da 1,17 a 7,8 milioni e, dopo imposte per circa 1,6 milioni (tax rate in netta diminuzione dal 63,2% al 20,2%), l’utile netto è passato da 430.000 euro a 6,2 milioni.
31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Avviamento----
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali53.54339.808--
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze16.46324.475--
Crediti Commerciali15.91313.171--
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

116.87395.248--
Capitale Sociale21.75021.750--
Azioni Proprie----
Riserve12.23511.916--
Utile (Perdite) d'Esercizio6.235430--

Patrimonio Netto di Gruppo

40.22034.096--
Patrimonio netto di Terzi----

Patrimonio netto Complessivo

40.22034.096--
Debiti Finanziari a Lungo Termine19.81912.188--
Fondo TFR e altri fondi del personale817892--
Fondo per rischi e oneri2.6401.933--
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine6.3879.361--
Debiti Commerciali34.24023.079--
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

116.87395.248--
31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Ricavi delle vendite e delle prestazioni112.95199.240--
Altri ricavi6.1163.858--

Totale ricavi

119.067103.098--
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime26.42327.723--
Costo del personale16.88114.480--
Costi per servizi57.11046.344--
Altri costi operativi4.1166.899--
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA14.5377.652--
Ammortamenti4.7644.651--
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni----
EBIT9.7733.001--

Saldo gestione finanziaria

-1.963-1.833--
a) Proventi Finanziari2826--
b) Oneri Finanziari1.9911.859--
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari----
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

7.8101.168--
Imposte sul reddito1.575738--
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

6.235430--
Risultato di pertinenza di terzi----
Risultato di pertinenza del Gruppo6.235430--
Kürzlich von Ihnen besucht
BIT
TISG
The Italia..
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.

Der Markt LS (Lang&Schwarz) wird als Realtime Indikation kostenlos angezeigt und bietet Ihnen außerbörsliche Realtime Aktienkurse in der Zeit von Mo-Fr 08:00 bis 23:00, Samstags 10:00 bis 13:00 und Sonntags an.
NYSE und AMEX Kurse sind um mindestens 20 Minuten zeitverzögert.
Alle weiteren Kurse sind um mindestens 15 Minuten zeitverzögert, sofern nicht anders angegeben.

Durch das Benutzen des ADVFN Angebotes akzeptieren Sie folgende Allgemeine Geschäftsbedingungen

P: V:de D:20211019 10:58:40