1. Startseite
  2. Investieren
  3. Aktien
  4. Italien
  5. BIT
  6. La Doria (LD)
  7. Finanzwerte

Bilancio - Dati Fondamentali La Doria

Company name:La Doria
Description:
La Doria opera direttamente nella produzione e commercializzazione di conserve alimentari, e rappresenta il primo produttore italiano di derivati del pomodoro e legumi. Oltre il 90% del fatturato viene generato attraverso il segmento delle private lables (marchi delle catene distributive), che rappresenta il principale sbocco commerciale per il gruppo. Oltre alle private labels, produce anche con marchi di proprietà e per importanti marchi leader italiani e internazionali.La Doria è il primo produttore europeo di legumi conservati, di pelati e polpa di pomodoro nel segmento retail e tra i principali produttori italiani di succhi e bevande di frutta; è il primo produttore in Europa di sughi pronti nel segmento delle private labels. La gamma di prodotti commercializzati comprende tutti i derivati della lavorazione del pomodoro, legumi e vegetali in scatola, succhi di frutta, sughi pronti e altre produzioni minori.Il gruppo opera attraverso 6 siti produttivi in Italia e in Gran Bretagna con una società di trading. La Doria è presente nelle più importanti catene della grande distribuzione e dell'hard discount sia in Italia che all'estero. Le esportazioni rappresentano circa l’80% del fatturato e sono dirette principalmente verso il Nord Europa, in particolare Gran Bretagna e Paesi Scandinavi.
CEO:Antonio FerraioliWWW Address:www.gruppoladoria.it
Chairman:Antonio FerraioliTelephone:081 5166111
Address:Via Nazionale, 320Fax:081 5135990
Stadt:AngriEmail:patrizia.lepere@gruppoladoria.it
land:ItaliaISIN:IT0001055521
Postleitzahl:84012
 Price Price Change [%] Bid Offer Volume Hoch Low
 16,44 -0,12 [-0,72%] 16,46 16,48 34.176 16,54 16,46
 Eröffn. Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 16,54 16,56 509.640.000 31.000.000 16,46 19,45 12,96-19,68
(at previous day's close)
Yesterday's Close16,56
Market Cap.513.360.000
Shares In Issue31.000.000
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHochLow
1 Woche16,5616,44
4 Wochen16,6816,44
12 Wochen16,9016,22
1 Jahr19,6812,96
3 Jahre19,686,20
5 Jahre19,686,20

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Sales and Services Revenue423.809441.810848.133717.650
EBITDA41.68234.17583.11156.012
EBIT31.94725.91264.77834.554
Group Result21.18725.76156.68419.850
Net Result21.16625.75156.68319.851
Cash Flow----
Total Net Assets299.281269.943291.454253.578
Net Financial Position-82.427-89.174-140.214-148.802
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 - Ricavi e parte bassa dei margini in calo per La Doria nel primo semestre 2021.
La società sarà oggetto di un’OPA per delisting a seguito dell’acquisizione della quota di controllo da parte di Amalfi Holding (fondi Investindustrial).
Nel semestre il giro d’affari è sceso del 4,1% a 423,8 milioni, andamento determinato dalla contrazione dei ricavi della “Linea legumi, vegetali e pasta in scatola” (-6,2% a 113,1 milioni) che ha risentito del calo dei consumi sia in Italia che all’estero, e della “Linea Rossa” (-4,7% a 89,4 milioni), in questo caso in presenza di una forte diminuzione dei volumi di vendita solo in parte controbilanciata dall’aumento dei listini praticati ai clienti.
Stabile la “Linea Frutta” (-0,5% a 36,4 milioni), grazie a un aumento dei consumi in Italia che ha quasi totalmente assorbito il calo del Regno Unito, e in flessione del 5,9% a 123,9 milioni le altre linee per trading sempre a seguito della riduzione dei volumi di vendita.
In controtendenza solo la “Linea Sughi” (+3% a 61 milioni), con un andamento particolarmente positivo nel mercato britannico.
Per quanto riguarda la situazione nelle diverse aree geografiche, il Nord Europa (Regno Unito, Irlanda, Paesi scandinavi e Benelux) si è attestato a 278,2 milioni (-3,7%), gli altri Paesi europei a 38,2 milioni (-3%), l’Italia a 68,1 milioni (-7,3%), l’Africa a 4,3 milioni (+16,2%), l’Australia e Nuova Zelanda a 12,2 milioni (-43,3%), l’Asia a 10,6 milioni (+8,2%), mentre l’America è balzata da 5,1 a 12,2 milioni.
Gli altri proventi sono saliti del 33,3% a 7,5 milioni, di cui però circa 2,6 non ricorrenti.
I costi per consumi di materie prime sono diminuiti ben del 9,3% a 268,8 milioni, il costo del personale del 6,2% a 24,9 milioni (in presenza del resto di un numero di dipendenti passato da 952 a 813 unità) e i costi per servizi del 2,2% a 41,6 milioni.
Per contro gli altri costi operativi sono aumentati del 9,4% a 7,6 milioni in quanto includono 1,8 milioni relativi a premi riconosciuti al personale dipendente, alla definizione di procedure concorsuali e al perfezionamento dell’acquisto di quote di CO2 per colmare il deficit di immissione assegnato al gruppo.
Nel complesso l’ebitda è passato da 34,2 a 41,7 milioni (+22%); dopo ammortamenti in aumento da 7,5 a 9,3 milioni (mentre gli accantonamenti sono passati da 798.000 a 469.000 euro), l’ebit ha raggiunto 31,9 milioni (+23,3%).
Ma il saldo della gestione finanziaria è passato da un valore positivo per 7,6 milioni a uno negativo per 5,6 milioni; ciò essenzialmente a seguito di un effetto cambi negativo netto per complessivi 7,1 milioni.
Al 30/6/2021 il gruppo evidenziava un indebitamento finanziario netto di 82,4 milioni, in diminuzione rispetto ai 140,2 milioni di fine 2020 grazie alla generazione di cassa operativa.
L’utile ante imposte è quindi sceso del 21,3% a 26,4 milioni.
Dopo imposte per 5,2 milioni (tax rate in diminuzione dal 23,1% al 19,7% anche grazie all’accordo “Patent Box” per il 2016 – 2019 che ha dato luogo a un beneficio fiscale di 1,8 milioni), l’utile netto si è attestato a 21,1 milioni, il 17,8% in meno rispetto ai 25,8 milioni al 30/6/2020.
RISULTATI 2020 - Risultati in crescita per La Doria nel 2020, frutto anche degli investimenti avviati nel 2018 e completati nel 2020 con una spesa di 138 milioni.
Il dividendo per gli azionisti sale a 50 centesimi per azione (18 centesimi l’anno prima), per un monte dividendi pari a 15,3 milioni, in pagamento dal 7 luglio 2021.
I ricavi sono passati da 717,7 a 848,1 milioni (+18,2%; +19,1% a cambi costanti), spinti soprattutto dall’aumento dei volumi venduti (+16,2%).
In particolare, per quanto riguarda i segmenti produttivi la “linea sughi” ha registrato un progresso del 23,8%; molto positiva anche la performance della “linea rossa”, cresciuta del 19,8% e della “linea legumi e vegetali”, incrementata del 10,3%, mentre la “linea frutta” è migliorata del 4,3%.
Forte progresso anche per le vendite delle altre linee (trading) salite ben del 27,4% rispetto all’anno prima.
Il fatturato del gruppo è stato generato per il 27,1% dai “Legumi e vegetali”, per il 21,2% dai “Derivati del pomodoro (Linea rossa)”, per il 13,4% dai “Sughi”, per l’8,5% dalla “Frutta” e per il 29,8% dalle “Altre linee (trading)”.
L’83% dei ricavi è stato conseguito all’estero, in aumento del 20,4% rispetto all’anno prima, mentre il 17% è generato in Italia, dove ha segnato un progresso dell’8,1% rispetto al 2019.
La crescita dei volumi, orientata in particolare alle categorie di prodotto a maggior valore aggiunto e a più elevati livelli di marginalità, unita ai risparmi nei costi, frutto della maggiore efficienza industriale scaturitae dalle economie di scala e dal miglioramento dell’efficienza produttiva e logistica derivante dagli investimenti, si è tradotta nel miglioramento della marginalità.
L’Ebitda è infatti balzato a 83,1 milioni, ben il 48,4% in più rispetto ai 56 milioni del 2019, con una marginalità in miglioramento al 9,8% dei ricavi (7,8% l’anno prima).
Dopo ammortamenti in aumento da 15,6 a 17 milioni (+8,5%), e accantonamenti e svalutazioni passati da 1,8 a 1,4 milioni, l’Ebit si è attestato a 64,8 milioni, l’87,5% in più rispetto ai 34,5 milioni dell’anno prima.
Il saldo della gestione finanziaria è risultato positivo per 3,5 milioni, rispetto alnegativo per 6,8 milioni al 31/12/2019, e recepisce proventi su cambi per 4,9 milioni, a fronte di oneri su cambi per 5 milioni l’anno prima.
Al 31/12/2020 l’indebitamento finanziario netto ammontava a 140,2 milioni, rispetto ai 148,8 milioni di fine 2019, e include il debito di 34,5 milioni per l’acquisto delle quote di minoranza della controllata LDH.L’utile ante imposte è così salito da 27,7 a 68,2 milioni e, dopo imposte per 11,5 milioni (tax rate passato dal 28,4% al 16,9%), l’utile netto è ammontato a 56,7 milioni, rispetto ai 19,9 milioni al 31/12/2019.
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Avviamento10.40110.40110.40110.401
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali215.134218.293219.475221.636
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze214.452183.431247.215219.051
Crediti Commerciali122.447129.821126.141109.824
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

752.483684.462717.656669.060
Capitale Sociale46.15046.16146.15046.458
Azioni Proprie--660352
Riserve231.859197.960189.210187.551
Utile (Perdite) d'Esercizio21.18725.76156.68419.850

Patrimonio Netto di Gruppo

299.196269.882291.384253.507
Patrimonio netto di Terzi85617071

Patrimonio netto Complessivo

299.281269.943291.454253.578
Debiti Finanziari a Lungo Termine109.46889.90687.27598.177
Fondo TFR e altri fondi del personale3.5163.7773.7563.837
Fondo per rischi e oneri4.9797.7365.8128.046
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine131.784108.676141.335131.254
Debiti Commerciali132.576149.102138.381127.391
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

752.483684.462717.656669.060
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle vendite e delle prestazioni423.809441.810848.133717.650
Altri ricavi7.5105.63414.02511.255

Totale ricavi

431.319447.444862.158728.905
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze-46.767-40.83231.59812.518
Consumi di materie prime268.765296.392643.393527.069
Costo del personale24.90326.54558.15857.459
Costi per servizi41.59442.54794.69087.594
Altri costi operativi7.6086.95314.40413.289
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA41.68234.17583.11156.012
Ammortamenti9.2667.46516.97915.649
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni4697981.3543.799
EBIT31.94725.91264.77834.554

Saldo gestione finanziaria

-5.5837.5673.450-6.839
a) Proventi Finanziari8.20614.5141.6311.606
b) Oneri Finanziari13.7896.9473.1083.417
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari--4.927-5.028
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

26.36433.47968.22827.715
Imposte sul reddito5.1987.72811.5457.864
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

21.16625.75156.68319.851
Risultato di pertinenza di terzi-21-10-11
Risultato di pertinenza del Gruppo21.18725.76156.68419.850
Kürzlich von Ihnen besucht
BIT
LD
La Doria
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.

Der Markt LS (Lang&Schwarz) wird als Realtime Indikation kostenlos angezeigt und bietet Ihnen außerbörsliche Realtime Aktienkurse in der Zeit von Mo-Fr 08:00 bis 23:00, Samstags 10:00 bis 13:00 und Sonntags an.
NYSE und AMEX Kurse sind um mindestens 20 Minuten zeitverzögert.
Alle weiteren Kurse sind um mindestens 15 Minuten zeitverzögert, sofern nicht anders angegeben.

Durch das Benutzen des ADVFN Angebotes akzeptieren Sie folgende Allgemeine Geschäftsbedingungen

P: V:de D:20220122 17:15:09